L’Associazione Tartufi & Tartufai del Pollino e delle Serre ha nel suo DNA costitutivo e operativo la salvaguardia e conservazione dell’ambiente e della biodiversità con un’impostazione dinamica, ispirata all’idea di “Sviluppo Sostenibile“.

Per rimarcare e condividere, come sempre, questo suo carattere sociale potrebbe essere interessante, a livello locale-regionale-interregionale, proporsi quale ente promotore di iniziative/eventi per commemorare con giusta evidenza la “Giornata Europea Natura 2000″ magari a partire dal prossimo anno (maggio 2020)

Questa giornata festeggia l’anniversario istitutivo della “Rete Natura 2000“, cioè della grande rete di riserve (network) per la protezione della biodiversità dell’Unione Europea, che si celebra in tutta Europa, il 21 maggio. (la rete di riserve è stata istituita il 21 maggio del 1991 con la Direttiva europea 92/43/CEE, conosciuta come direttiva Habitat).

Si tratta della più grande rete di aree protette fra loro coordinate del mondo: oltre 27.000 spazi naturali protetti, che coprono il 18% del territorio dell’Unione Europea. L’obiettivo è quello di preservare la biodiversità della flora, della fauna e degli habitat minacciati sia terrestri che marini, nei 28 paesi facenti parte dell’Unione Europea.

natura2000

Farsi promotori di iniziative commemorative di questa Giornata, da parte della nostra associazione “Tartufi & Tartufai del Pollino e delle Serre”, potrebbe sicuramente essere opportuno e coerente con i fini istituzionali in quanto:

“…Natura 2000 non è un sistema di riserve naturali rigidamente sigillate – si legge sulla pagina ufficiale del network – dalla quale ogni attività umana sia esclusa…”. Infatti, se da una parte essa comprende zone di riserva integrale, la maggior parte delle terre rimane all’interno di proprietà private. Ne consegue che l’approccio alla conservazione e alla sostenibilità nella aree di Natura 2000 è molto più ampio, e tende a favorire una coesistenza fra attività umana e biodiversità.
Per la U.E., il modello Natura 2000 deve essere un volano per lo sviluppo sostenibile delle zone rurali, fomentando la produzione sostenibile, lo sviluppo di attività produttive tradizionali, ricreative, eccetera.

life

Grazie a questo progetto sono sopravvissuti al totale abbandono aree agricole dove per secoli l’uomo aveva già pacificamente coesistito con la natura.
Secondo una stima della Commissione Europea i benefici della Rete natura 2000 saranno enormi anche per un altro motivo: permettono l’immagazzinamento del carbonio (forestazione), la salvaguardia della qualità dell’acqua, la protezione da siccità e inondazioni.

La Città di Castrovillari (che detto incidentalmente proprio quest’anno -2019- compie i cinque secoli nei quali si è potuta fregiare del “titolo” di Città; nel 1519 Carlo V alienandosela dal suo demanio per poter recuperare “liquidità di cassa”, glielo affibbiò con decreto reale per rabbonire gli infuriati cittadini ), tramite le sue Istituzioni pubbliche e private (Assoc. etc.), essendo uno dei Comuni tra i più importanti del Parco del Pollino, avrebbe di conseguenza anche il compito maggiore nel promuovere la conoscenza e le corrette interpretazioni socio-economiche e culturali inerenti e conseguenti a questi grandi progetti dell’Unione Europea.

La Rete Natura 2000 riveste un ruolo fondamentale per la tutela della biodiversità nell’Unione Europea e, quindi “… al fine di compiere ulteriori progressi nell’istituzione effettiva di questa struttura e nell’ambito di un adattamento dinamico della stessa, gli elenchi dei siti di importanza comunitaria sono riveduti periodicamente“.
Con Decisione della Commissione Europea, in base alle liste nazionali proposte dagli Stati membri, viene adottata la lista di Siti di Importanza Comunitaria (SIC) che diventano quindi parte della rete Natura 2000.
Presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare sono pubblicati gli aggiornamenti per le tre Regioni Biogeografiche Europee:

che, con il DM del 2 aprile 2014 (pdf, 1.492 MB), sono di diretta applicazione nell’ordinamento italiano.

Il 14 dicembre 2018 la Commissione Europea ha approvato l’ultimo (dodicesimo) elenco aggiornato (i siti Italiani sono contraddistinti da codici SIC che iniziano per IT).


Altri dati informativi

SIGLE:
Siti di Importanza Comunitaria (SIC)
Zone Speciali di Conservazione (ZSC)
Zone di Protezione Speciale (ZPS)

Che cos’è Natura 2000?

Dichiarazione del 21 Maggio come “Giornata Europea Natura 2000”

E’ interessante anche visitare la pagina Barometro Natura 2000 che offre una panoramica della rete di siti Natura 2000 ai sensi delle direttive riguardanti gli Uccelli e l’Habitat, in termini di informazioni sull’area e sui numeri dei siti SIC.

Le aree protette di Natura 2000 sono ormai moltissime, utilizzando la mappa navigabile sul sito ufficiale dell’Unione Europea (raggiungibile con il link http://natura2000.eea.europa.eu/# ) si possono comodamente visualizzare.

Link relativi:

Natura 2000 Network Viewer European Environment Agency
The Natura 2000 protected areas network

mappa_SIC_Europa
mappa_SIC_Pollino
mappa_SIC_Castrovillari
“La Città di Castrovillari, tramite le sue Istituzioni pubbliche e private, essendo uno dei Comuni tra i più importanti del Parco del Pollino, avrebbe di conseguenza anche il compito maggiore nel promuovere la conoscenza e le corrette interpretazioni socio-economiche e culturali inerenti e conseguenti a questi grandi progetti dell’Unione Europea”.

ALTRI LINKS IMPORTANTI

Ente Parco Nazionale del Pollino: POLLINO GEOPARK PROJECT

Regione Calabria: database a supporto della gestione, del reporting e del monitoraggio (gestionale e scientifico) sulle caratteristiche ambientali e territoriali collegate alla Rete Natura 2000 della Calabria
– database: dbrn2kal
pagina del database sul vecchio sito Regione Calabria

Ministero dell’Ambiente: Misure di Conservazione per i Siti Natura 2000 nel Parco Nazionale del Pollino
DGR 279 2016 Allegato A
DGR 279 2016 Allegato C


CONTATTI

Ass. Micologica Tartufi & Tartufai del Pollino e delle Serre
C.so Garibaldi 160 – 87012 CASTROVILLARI (Cs)
+39 353 3952 771
+39 353 3952 377
+39 389 4274 515
FAX +39 0981 489589
www.tartufipollino.it info@tartufipollino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *